La transcreation è la nostra specializzazione

Traduzioni creative per brand globali

TE LO SPIEGA SOUNDTRAD

Cosa è la transcreation?

QUANDO DEVI TRADURRE IL TUO ANNUNCIO PUBBLICITARIO IN UNA LINGUA ESTERA PUOI SENTIRTI… PERSO. PER FORTUNA HAI TROVATO NOI, DEI VERI ESPERTI DI TRADUZIONI CREATIVE.

Fare transcreation è dare vita a una traduzione creativa partendo da un testo accompagnato da un brief, in cui vengono delineate tutte le caratteristiche della campagna pubblicitaria e del brand da trasmettere nella traduzione.

Per fare transcreation bisogna allenare la mente, dare libero sfogo alla fantasia, immergerci nella cultura del Paese di destinazione e pensare come i suoi abitanti.

Si possono transcreare testi di marketing, testi pubblicitari, banner, slogan, payoff, e qualsiasi altro prodotto pubblicitario.

L’obiettivo principale di una transcreation è quello di vendere il prodotto che si pubblicizza nel mercato che parla la lingua in cui stiamo traducendo.

Cosa bisogna prendere in considerazione per ottenere un’ottima transcreation?

– Le differenze culturali tra il Paese ideatore della pubblicità e quello a cui andrà rivolta. Non sempre una parola o una frase usata in una cultura ha lo stesso effetto su un pubblico con una diversa da quella di origine. Ma anche il contesto in cui si svolge un annuncio può dare vita a diversi grattacapi. Lo studio di ogni singola espressione diventa quindi davvero molto importante per creare la pubblicità di un brand nell’audience di destinazione.

– I giochi di parole. Questi possono diventare sfide davvero difficili per il traduttore. Una frase a effetto in una lingua può rivelarsi un vero fiasco in un’altra, se non viene transcreata correttamente. Lo scopo rimane sempre lo stesso: ricreare il medesimo effetto nella lingua di destinazione del pubblico target di un brand, attingendo a parole, frasi o espressioni diverse. Oppure stravolgendo il testo originale, se siamo sicuri che possa portarci al giusto risultato.

L’attenzione alla cultura, allo stile, al tono di voce, al registro utilizzato, all’impatto emotivo sono elementi davvero molto importanti per raggiungere il cuore della audience del brand.

Per cui non deve sorprenderti se la traduzione del tuo slogan, annuncio pubblicitario o payoff è molto diversa dal testo originale da un punto di vista puramente sintattico o semantico.

L’obiettivo è quello di transcreare il tuo messaggio per trasmettere tutta la tua essenza all’audience di destinazione, adattandolo ai suoi usi, costumi, modo di pensare e di interagire.

Esempi

La transcreation
Per brand indimenticabili

HARIBO

Haribo macht Kinder froh und Erwachsene ebenso

È impossibile non ricordare il famoso motivetto: “Haribo è la bontà, che si gusta ad ogni età”, soprattutto per dei giovani come noi degli anni ’80.

Sai quale sarebbe stata la traduzione non transcreata in italiano?

“Haribo fa felici sia i bambini che gli adulti”.

Tutto un altro effetto, non trovi?

SWIFFER

When Swiffer’s the one, consider it done!

Con una traduzione letterale avremmo perso tanto dello slogan originale, come ad esempio la rima.

Il risultato? Una transcreation in italiano davvero ben fatta:

La polvere non dura perché Swiffer la cattura.

ESSO

Put a tiger in your tank

Con questo esempio dobbiamo tornare indietro di qualche anno, viaggiando fino al lontano 1959.

Lo slogan di Esso era

“Put a tiger in your tank”

che in italiano sarebbe stato tradotto

“Metti una tigre nel tuo carro armato”.

Dopo pochi anni dalla fine di una guerra terribile, i pubblicitari pensarono che uno slogan del genere non avrebbe riscosso molto successo tra il pubblico, anzi, probabilmente l’esatto contrario.

Ed ecco che, senza saperlo, attinsero a tecniche di pura transcreation, ottenendo questo risultato:

Metti una tigre nel motore

Inutile dire che il messaggio fu molto apprezzato dal pubblico italiano.

PAMPERS

Pesca o cicogna?

Il caso dei pannolini in Giappone.

Lo sapevi che i bimbi vengono consegnati ai loro genitori da una enorme pesca e non da una cicogna, in Giappone?

Non considerare questo importante elemento culturale è stato pagato a caro prezzo da Procter & Gamble, una delle più grandi multinazionali al mondo, che lanciò sul mercato nipponico i suoi classici pannolini in una confezione con una… cicogna!

Il pubblico non apprezzò per niente l’idea, la trovò bizzarra, e il risultato fu un enorme fiasco.

Forse avrebbero fatto meglio a raffigurare Momotarō, con uno slogan pronunciato direttamente da lui, il bambino della pesca.

Parlaci del tuo progetto

QUAL È IL TUO PROGETTO?

Mandaci un messaggio, scrivici una mail oppure chiamaci.
Ti prepareremo un preventivo su misura ogni volta.
(Se ci alleghi anche il testo da tradurre, il preventivo arriverà ancora più veloce!)

+39 329 98 47 024

Lumezzane, Brescia (IT)

All rights reserved 2021 © SoundTrad | P. IVA 04121190989

Privacy Policy